Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Navigando nel sito, acconsenti agli utilizzi di cookie descritti nella nostra cookie policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Stampa

Un passo indietro, guardando avanti!

Postato in Blog

Se a Garmisch, due anni fa, conquistavamo sei medaglie, quello di Schladming è stato un mondiale da amaro in bocca. Tanto amaro in bocca considerando il percorso che gli azzurri avevano tracciato tra novembre e gennaio.

Nelle gare veloci maschili la medaglia d'argento di Paris è stata una bella boccata di ossigeno e una solida conferma del valore di Dominik, capace, quest'anno, di vincere a Bormio e Kitzbuehel (le due piste più difficili del mondo) e di chiudere sul podio anche il Mondiale.

 

La pattuglia tecnica ha portato a casa un bronzo grazie alla tenacia e alla bravura di Manfred Moelgg che ha interpretato benissimo il gigante ed è stato al livello dei due dominatori della stagione: Ted Ligety e Marcel Hirscher. Manni aveva in canna anche il colpo da medaglia nello slalom, ma non è riuscito a chiudere la seconda manche, dopo l'ottima prima. Peccato. Alla fine il migliore azzurro (unico a chiudere le due frazioni) è stato Stefano Gross, undicesimo.

Le fanciulle azzurre portano a casa la spettacolare medaglia d'argento di Nadia Fanchini, ma davvero non molto altro. 

Ora si riprende con le ultime gare di Coppa del Mondo verso le finali di Lenzerheide che tra un mese chiuderanno la stagione.

C'è da guardare avanti, però, con grande fiducia. La prossima è una stagione olimpica. A Sochi possiamo essere protagonisti!

 

Pool Sci Italia, Via Caccini 10 - 20124 Milano  |  P.Iva 04774530960 - C.F. 80040710156  |  Powered by Lab4.net  |  Copyright © 2012 Pool Sci Italia